Comune di San Marcello Piteglio


Contesto Pagina

La pieve di Santa Maria Assunta di Piteglio e la Pieve Vecchia

La Pieve di Santa Maria Assunta di Piteglio e la Pieve Vecchia

La Pieve di Santa Maria Assunta di Piteglio e la Pieve Vecchia

La pieve di Santa Maria Assunta di Piteglio

Risale al sec. XIII, ma ha subito rifacimenti all'interno nella seconda metà del Seicento e poi ancora nell'Ottocento.
A metà circa della navata, attraverso un arco riccamente decorato in pietra serena, si accede alla cappella della Madonna del Latte, il cui culto era già praticato nella pieve vecchia: la reliquia del sacro liquido è conservata al centro di una grande struttura lignea sull'altare che nel passato stava normalmente dietro una tela raffigurante la "Madonna col Bambino e due santi".
Contigua alla cappella della Madonna del latte si apre il locale della compagnia dove è conservata una "Incoronazione della Vergine" di un pittore seicentesco vicino all'ambiente fiorentino.
Il Campanile è visitabile.
La facciata e il campanile della chiesa sono stati lesionati dal terremoto che il 7 giugno 1980 ha colpito la Montagna Pistoiese danneggiando vecchie abitazioni e alcuni dei monumenti più antichi.


La chiesa della Santissima Annunziata di Piteglio (Pieve Vecchia)


La struttura della Pieve, che risale al 1040, è quella semplice della navata ad aula con un'abside semicircolare, anche la muratura a filaretto non lascia spazio ad arricchimenti estetici; osservando la Pieve dall'esterno si possono comunque notare alcune curiosità compositive: il più interessante è il pulpito esterno , realizzato con una scalinata in pietra, arricchita dalla fascia marcapiano dalla cimasa in pietra; un curiosità strutturale è costituita dal doppio architrave sormontato da un arco a tutto sesto sopra il portale d'accesso.
La copertura dell'abside, visibile sul retro della Pieve, è realizzata con tegole di pietra mentre il tetto della navata, restaurato recentemente è stato realizzato con le normali tegole; infine, l'iscrizione sulla finestra dell'abside recante la data 1712. All'interno si può notare il contrasto tra il soffitto a capriate lignee, e l'altare barocco; sul lato destro è posto un altro pulpito contemporaneo all'altare; infine, anche in questa pieve come in altre, sono presenti delle mensole nel sottotetto la cui funzione strutturale non è ben chiara.
Attualmente la Pieve ospita mostre o eventi culturali.


Validatori