Comune di San Marcello Piteglio


Contesto Pagina

Più risorse per lo Sviluppo

Bando per la concessione ai Comuni dei contributi previsti dall'articolo 22 della L.R. 79/2019, a sostegno degli investimenti rivolti all'infrastrutturazione turistica del Monte Amiata

Bando per la concessione ai Comuni dei contributi previsti dall'articolo 22 della L.R. 79/2019, a sostegno degli investimenti rivolti all'infrastrutturazione turistica del Monte Amiata

La Regione Toscana, con il presente avviso approvato con il D.D. n. 8619 del 10/06/2020, si propone di sostenere la realizzazione di infrastrutture turistiche pubbliche finalizzate al miglioramento dell'attrattività turistica del territorio del Monte Amiata. In particolare, l'intervento consiste nella concessione ai Comuni beneficiari di un contributo in conto capitale finalizzato all'infrastrutturazione turistica del monte Amiata.
Beneficiari
Comuni facenti parte dell'Unione dei comuni Amiata-Val d'Orcia e dell'Unione comuni montani Amiata Grossetana, ovvero i Comuni toscani di: Abbadia San Salvatore, Castiglione d'Orcia, Piancastagnaio, Radicofani, San Quirico d'Orcia, Arcidosso, Castel del Piano, Castell'Azzara, Roccalbegna, Santa Fiora, Seggiano, Semproniano. Qualora i comuni si presentassero congiuntamente con l'Unione che fa da capofila, quest'ultima deve essere anche stazione appaltante.

Attività ammissibili
Sono ammissibili a contributo le spese, comprensive dei costi di installazione relative a:
adeguamento e riqualificazione degli spazi pubblici
valorizzazione del territorio
allestimento di punti informativi e di accoglienza
potenziamento delle strutture a supporto della sicurezza degli operatori e dei consumatori
adeguamento delle infrastrutture turistiche alle norme di distanziamento sociale e gestione dell'accoglienza turistica post-emergenza-COVID
interventi di riqualificazione di spazi pubblici o di recupero di immobili nella disponibilità di amministrazioni pubbliche da destinare al potenziamento dell'offerta turistica del territorio
percorsi attrezzati (purché non insistano sui cammini e itinerari ex l.r. 35/2018)
piccoli impianti sportivi a fruizione pubblica
strutture per la fruizione turistica (aree pic-nic; punti sosta, parcheggi).
Sono ammesse spese per progettazione e collaudo nel limite del 10% del costo totale ammissibile del progetto di investimento. Sono escluse le spese per opere di manutenzione ordinaria.

L'inizio del progetto è stabilito convenzionalmente nel primo giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento amministrativo di concessione. E' tuttavia facoltà del beneficiario iniziare il progetto anteriormente, ovvero dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando, data a partire dalla quale le relative spese possono essere considerate ammissibili.
I progetti di investimento dovranno concludersi entro dieci mesi dalla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento di concessione, con possibilità di richiedere una proroga - adeguatamente motivata - in ogni caso non superiore a tre mesi. Il termine finale corrisponde alla data dell'ultimo pagamento imputato al progetto.

Agevolazione
Il contributo massimo concedibile è di 50.000 Euro per ogni singolo comune beneficiario e di 250.000 Euro qualora il progetto sia presentato congiuntamente da più comuni attraverso l'Unione dei Comuni. Il contributo può coprire il 100% dell'investimento ammesso in considerazione del fatto che si interviene in area di crisi socio-economica individuata dalla Regione Toscana con DGRT 469/2016.

Scadenza
20 luglio 2020

Stanziamento
Euro 500.000,00

Link al sito di Sviluppo Toscana


Validatori