Comune di San Marcello Piteglio


Contesto Pagina

Comunicati stampa dell'Amministrazione

Venerdì appuntamento alle 21.30 al teatro Mascagni con i Killer Queen

20/03/2019 - Venerdì appuntamento alle 21.30 al teatro Mascagni con i Killer Queen

E' possibile prenotare i biglietti rivolgendosi alla biblioteca comunale di San Marcello

Venerdì 22 marzo il teatro Mascagni di Popiglio proporrà un nuovo evento musicale: alle 21.30 saliranno sul palco i Killer Queen, popolare tribute band dei Queen attiva dal 1995.

Il gruppo è composto da Giacinto Bargiacchi (basso e voce), Yaser (voce solista), Mario Assennato (chitarra e voce), Daniele Trambusti (batteria), Nicola Angiolucci (piano, tastiere e organo) e Antonio Gabellini (chitarra acustica).

A poca distanza dalla nascita, il complesso è diventato un punto di riferimento per i fan italiani dei Queen, al punto di essere ben presto riconosciuto da We will rock you - il principale fan club italiano del gruppo rock britannico - come la tribute band ufficiale del Paese. Da allora si è esibito in oltre 800 i concerti, sia in Italia che nel resto d'Europa, e in decine di raduni organizzati.
Il 1 giugno 2015 i Killer Queen sono stati ingaggiati per suonare all'Arena di Verona come band di supporto a Brian May, chitarrista e cofondatore dei Queen.

L'evento è organizzato dall'assessorato alla Cultura del Comune di San Marcello Piteglio. Il biglietto del concerto può essere prenotato rivolgendosi alla biblioteca comunale di San Marcello (0573/621289).

15/03/2019 - Organizzazione di attività culturali e di ricerca all'osservatorio di Pian de' Termini: pubblicata la manifestazione d'interesse

L'affidamento avrà una durata di un anno. E' possibile fare domanda entro il 21 marzo

Individuare un soggetto al quale affidare l'organizzazione di attività di ricerca, culturali, didattiche e divulgative all'osservatorio astronomico di Pian de' Termini, promuovendo le discipline scientifiche e l'astronomia. E' questo l'obiettivo della manifestazione d'interesse pubblicata dal Comune di San Marcello Piteglio, attraverso cui saranno individuati i soggetti da invitare alla successiva procedura negoziata.

L'affidatario dovrà garantire: lo svolgimento delle attività di ricerca astronomica e di tutte le altre programmate in sede di procedura; la fruibilità della struttura ai fini della divulgazione scientifica, attraverso del personale idoneo, per più giorni alla settimana; una piccola manutenzione ordinaria dell'osservatorio e delle apparecchiature (per importi non superiori a duemila euro).

Restano a carico del Comune i canoni relativi alle utenze (linea telefonica, fornitura idrica, elettrica e del gas), gli oneri per la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura e delle apparecchiature, i costi relativi a eventuali forniture.

L'affidamento avrà una durata di un anno dalla data di sottoscrizione della convenzione. L'importo del corrispettivo a base di gara è di 25.100 euro lordi mentre quello effettivo sarà rappresentato dalla somma offerta dal soggetto concorrente a ribasso rispetto alla base di gara.

L'eventuale successiva fase di selezione sarà indetta attraverso l'invio di una lettera di invito ai soggetti interessati. Nel caso in cui un solo soggetto aderisse e quindi risultasse un'unica manifestazione di interesse, l'Amministrazione potrà avviare una trattativa privata con l'unico soggetto interessato.

Alla procedura possono partecipare soggetti, enti e associazioni no profit di volontariato o di promozione sociale, con o senza personalità giuridica, attivi nel settore dell'osservazione e della ricerca astronomica oltre che della divulgazione dell'astronomia. Dovranno avere un'esperienza documentata, almeno triennale, nell'utilizzo delle attrezzature specifiche degli osservatori astronomici, nella didattica e nei rapporti con gli istituti scolastici.

Il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse è fissato per giovedì 21 marzo alle ore 10. Potranno essere consegnate a mano all'ufficio Protocollo del Comune, tramite raccomandata oppure ovvero via Pec a comunedisanmarcellopiteglio@pec.it.

14/03/2019 - In vigore dal 1 marzo l'obbligo di comunicare al Comune di San Marcello Piteglio la locazione di immobili per fini turistici

Il locatore dovrà effettuare la comunicazione attraverso una procedura telematica entro 30 giorni dalla stipula del primo contratto di affitto

Dal 1 marzo è entrato in vigore l'obbligo, per tutti coloro che concedono in affitto con finalità turistiche uno o più alloggi situati all'interno del territorio comunale, di comunicarlo al Comune di San Marcello Piteglio entro 30 giorni dalla stipula del primo contratto di locazione attraverso una procedura telematica.

In base al Testo unico del sistema turistico regionale, infatti, chi affitta immobili - sia integralmente che parzialmente - per scopi turistici, anche nel caso di gestione in forma indiretta, deve comunicarlo al Comune nel cui territorio si trovano gli alloggi.

Il locatore dovrà trasmettere una serie di informazioni relative all'attività svolta, come: il periodo durante il quale intende affittare l'alloggio; il numero delle camere e dei posti letto disponibili; i siti web che pubblicizzano l'alloggio; l'eventuale forma imprenditoriale di esercizio dell'attività.

Attraverso il sito web della Regione Toscana, e nello specifico dalla pagina www.regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche, l'utente sarà guidato nella compilazione della comunicazione: per ogni alloggio che concede in locazione turistica dovrà selezionare il Comune capoluogo di Provincia o la Città metropolitana in cui l'immobile si trova; verrà quindi rinviato alla piattaforma dell'ente in questione, dove dovrà selezionare il Comune in cui è ubicato l'alloggio; registrandosi, riceverà via e-mail il codice di attivazione con il quale potrà compilare la comunicazione; una volta effettuata la comunicazione, riceverà via e-mail il modello compilato in formato Pdf, che il sistema invierà automaticamente al Comune destinatario della comunicazione.

La comunicazione riguarda ogni singolo alloggio locato: a ciascuno di essi viene attribuito uno specifico codice identificativo per cui, se il locatore dispone di due alloggi affittati per finalità turistiche - che siano collocati nello stesso Comune o in due Comuni differenti - deve effettuare due comunicazioni.

Nel caso in cui sia necessario integrare o modificare la comunicazione trasmessa (se, ad esempio, l'alloggio viene venduto oppure, per scelta del proprietario, non è più utilizzato per la locazione turistica), è possibile farlo entro 30 giorni.

Oltre ai titolari e ai gestori delle strutture ricettive, inoltre, adesso anche coloro che esercitano la locazione per scopi turistici sono tenuti alla comunicazione dei flussi per finalità statistiche, che deve essere indirizzata ai Comuni capoluogo di Provincia. Una volta effettuata la comunicazione degli alloggi locati per finalità turistiche, il Comune di Pistoia - come Comune capoluogo - invierà alla mail del locatore tutte le indicazioni utili per la registrazione delle presenze turistiche nonché per la loro comunicazione alla Polizia di Stato. Il Decreto sicurezza recentemente approvato, infatti, impone di inviare online alla questura, anche in caso di affitti e subaffitti inferiori ai trenta giorni, le generalità degli ospiti entro 24 ore dal loro arrivo.

09/03/2019 - Il Comune di San Marcello Piteglio tra i beneficiari dei contributi regionali per la riqualificazione dei centri commerciali

Gli interventi riguarderanno il decoro urbano, ma anche la sicurezza dei cittadini

Il Comune di San Marcello Piteglio è tra i beneficiari dei finanziamenti che la Regione Toscana ha destinato, attraverso un apposito bando, alla riqualificazione dei centri commerciali naturali esistenti o in via di realizzazione.
Si tratta di interventi per un valore di 19.900 euro, cofinanziati dall'amministrazione comunale per altri 5 mila euro, che renderanno più bello, sicuro e funzionale il centro commerciale naturale di San Marcello-Maresca-Gavinana, che, nato nel 2004, ad oggi racchiude circa 50 aziende del territorio che spaziano in diverse categorie merceologiche: abbigliamento, calzature, pubblici esercizi, ottica, ferramenta, alberghi.
I lavori si divideranno in due lotti: il primo riguarderà la fornitura di cestini portarifiuti (in sostituzione di quelli esistenti) ed opere di miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale a tutela dei pedoni, ed il secondo, comprenderà la fornitura di rastrelliere portabiciclette.
L' amministrazione comunale ha in programma di integrare questo intervento con la collocazione di nuove panchine d'arredo nelle piazze dei centri commerciali naturali, appena ci sarà la disponibilità di ulteriori risorse.
Ecco nello specifico quali saranno i miglioramenti previsti.

Fornitura di cestini portarifiuti

Si ha in progetto di installare nei paesi, in sostituzione di elementi già esistenti, un adeguato numero di cestini portarifiuti con posacenere e coperchio, da posizionare nelle aree di maggior afflusso e aggregazione sociale, cioè nelle piazze principali (con esclusione della piazza di Gavinana, recentemente già oggetto di intervento similare) e nei giardini pubblici delle tre frazioni. I nuovi elementi dovranno garantire sia un miglioramento del decoro estetico dei luoghi, sia una maggiore funzionalità per i cittadini (ad esempio, saranno scelti cestini tutti dotati di posacenere, aumentandone la diffusione rispetto a quelli attuali, per cercare di arginare il più possibile la cattiva e frequente abitudine di gettare a terra cenere cicche di sigarette); per evitare inoltre che il rifiuto possa essere bagnato dalla pioggia (la frequenza di svuotamento, per ragioni logistiche, non è giornaliera) e andare quindi a formare liquidi che potrebbero creare situazioni di scarso decoro, si adotterà una tipologia di cestino con coperchio.
Da un punto di vista estetico, sarà scelta una tipologia di cestino che si integri bene nel contesto urbanistico delle tre frazioni e si armonizzi al valore storico.
Nei giardini pubblici, i cestini in ferro andranno a sostituirsi a quelli attualmente esistenti che sono realizzati in plastica, in modo da avere elementi più gradevoli dal punto di vista estetico ed anche più durevoli.

Opere sulla segnaletica verticale e orizzontale a tutela dei pedoni

Le opere si concentreranno nel capoluogo San Marcello Pistoiese, che è l'unica parte del CCN comunale interessata in maniera significativa da traffico sia di tipo leggero che pesante.
I lavori riguarderanno in particolare via Marconi, strada che collega la parte ovest di San Marcello pistoiese alla piazza centrale, ricca di attività commerciali, sociali e sanitarie, e per lo più sprovvista di marciapiede. In considerazione dell'importante afflusso di persone che c'è in questa zona e per favorire ulteriormente la sicurezza, specialmente nelle ore notturne, si ha in progetto di realizzare due attraversamenti pedonali, da porre uno all'inizio e uno alla fine del tratto di viabilità in
questione in luogo dei due esistenti, dotandoli di sensori di rilevazione di presenza di pedoni e di segnaletica verticale luminosa, alimentata da pannello a led ed attivata dai sensori, per la segnalazione immediata ai veicoli in arrivo di pedoni in attraversamento. Alla segnaletica verticale è abbinata una segnaletica orizzontale (strisce pedonali) realizzata con vernici o resine catarifrangenti tali da rendere l'attraversamento ben percepibile anche nelle ore di buio o di scarsa illuminazione.

Rastrelliere portabiciclette

Il Comune ha recentemente portato a termine la realizzazione di un percorso sport-natura sul tracciato della ex ferrovia FAP (Ferrovia Alto Pistoiese). Si tratta di un percorso sia pedonale che ciclabile, allestito con attrezzature per il fitness e lo svago, che di fatto unisce in una connessione fisica proprio le frazioni di San Marcello, Gavinana e Maresca che costituiscono il Centro Commerciale Naturale.
Al fine di creare una valorizzazione reciproca tra questo percorso e il CCN, migliorare la valorizzazione e la fruibilità dell'area ed incentivare l'utilizzo della bicicletta come collegamento tra le tre frazioni, si ha in progetto di installare nelle piazze principali dei 3 paesi delle rastrelliere portabiciclette, ad oggi del tutto mancanti.

"Siamo molto soddisfatti di essere riusciti ad aggiudicarsi questo finanziamento, ha dichiarato l'assessore allo sviluppo Giacomo Buonomini. Un particolare ringraziamento va a Confcommercio e ai commercianti del CCN, che sono stati interlocutori attenti e fondamentali per individuare gli interventi utili e efficaci. Ovviamente non si tratta di interventi risolutivi, ancora c'è molto da lavorare sul decoro e l'attrattività dei nostri centri, ma questo finanziamento che arriva dalla Regione Toscana costituisce un valore aggiunto importante."

08/03/2019 - Centro di riuso e scambio, aiuti alimentari: tante le persone sostenute dal Comune di San Marcello Piteglio attraverso questi mezzi

Nel 2018 sono stati circa duecento gli oggetti ceduti dal centro mentre le derrate distribuite hanno un valore stimato di oltre 30mila euro

E' attraverso il servizio sociale dell'Unione dei Comuni della Montagna pistoiese che il Comune di San Marcello Piteglio porta avanti le proprie iniziative di sostegno alle persone e alle famiglie in condizioni di fragilità o difficoltà economica. Particolarmente utili ed efficaci, in quest'ambito, si sono dimostrati nel 2018 gli aiuti in forma "non monetaria", che comprendono gli interventi domiciliari sia per attività assistenziale che educativa, gli aiuti alimentari e le funzioni del centro di riuso e scambio.

Questi ultimi due servizi vengono gestiti con il coinvolgimento di alcune associazioni volontariato, tra le quali il ruolo più importante è ricoperto dalla Pubblica assistenza di Maresca - sezione di Gavinana, che si occupa della distribuzione degli aiuti alimentari e gestisce il centro di scambio e riuso. Il Comune impegna in quest'attività risorse economiche e due soggetti vincitori di borse lavoro; l'associazione, invece, oltre alle risorse economiche mette in campo mezzi di trasporto, energie e tempo dei volontari.

Il centro di scambio e riuso è aperto da circa un anno negli spazi delle ex scuole di Gavinana e raccoglie materiali di arredamento ancora utilizzabili, donati da chi ha scelto disfarsene mettendoli a disposizione di tutti coloro che possono averne bisogno; in particolare, questi oggetti (mobili e altri elementi) vengono forniti gratuitamente alle persone segnalate dai servizi sociali o dietro un piccolo rimborso spese a chiunque altro li apprezzi e li richieda. Nel corso del 2018 sono stati circa duecento gli oggetti ceduti.
Questa iniziativa si è dimostrata particolarmente utile per aiutare persone in situazione di precarietà abitativa e famiglie che si trovano per la prima volta ad avere a disposizione un'abitazione senza le risorse per arredarla.

Per ulteriori informazioni sul centro riuso: 349/7741569

Con l'aiuto alimentare si raggiungono ogni due settimane circa cento persone a cui viene consegnato un pacco contenente sia cibi freschi che a lunga conservazione oltre a prodotti per la pulizia, beni di consumo come lampadine o pellet per coloro che lo usano come fonte energetica per il riscaldamento. I beni distribuiti sono in parte acquistati da esercizi della zona, in parte ceduti dai negozi poiché non più vendibili ma buoni, in parte provenienti dalle eccedenze alimentari distribuite dalla comunità europea, in parte ottenuti da altre associazioni o da privati. Una stima del valore delle derrate distribuite durante il 2018 ammonta a oltre 30mila euro.
L'attività di distribuzione alimentare è fatta tenendo conto delle particolarità di ogni singola persona o nucleo familiare (necessità di diete speciali, preferenze o convinzioni) e cercando di portare avanti un invito alla sana alimentazione (cibi freschi e molta frutta e verdura) e a un consumo responsabile (saltuario utilizzo dei prodotti del commercio equo e solidale, forniture di lampade a led per bassi consumi energetici).

06/03/2019 - Venerdì a San Marcello Pistoiese due iniziative per celebrare la Giornata internazionale della donna

Appuntamento alle 15.30 nella Sala consiliare del Palazzo comunale e alle 16.30 all'ex Maeba

Il Comune di San Marcello Piteglio celebra la Giornata internazionale della donna attraverso due iniziative in programma venerdì 8 marzo.

Alle 15.30 appuntamento nella Sala consiliare del Palazzo comunale per la consegna del premio Slow food alle donne che si sono distinte nel settore alimentare. L'evento è organizzato in collaborazione con Slow food - Condotta Alto Reno e Montagna pistoiese.

Alle 16.30 gli spazi dell'ex Maeba ospiteranno l'incontro Camminare insieme - Parole e musica. Filo conduttore sarà il confronto tra persone appartenenti a tre generazioni diverse che, coordinati dalla psicologa Arianna Villani, affronteranno una serie di argomenti legati al rapporto tra uomo e donna. Al dibattito si alterneranno momenti di musica, canto e recitazione. Al termine è previsto un apericena. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con Spi Cgil - Lega Montagna pistoiese, coordinamento donne Spi Cgil, Auser San Marcello Pistoiese, Unicoop Montagna pistoiese, associazione socio-culturale Maeba.

04/03/2019 - Comune e organizzazioni sindacali firmano l'accordo per la contrattazione sociale

Firmato l'accordo per la contrattazione sociale tra Comune di San Marcello-Piteglio e organizzazioni sindacali
Gli impegni presi per il 2019 su lavoro, welfare, istruzione, decoro urbano


Il sindaco di San Marcello Piteglio Luca Marmo e le segreterie confederali provinciali di categoria e dei pensionati CGIL-SPI-FP, CISL-FNP, UIL-UILP, hanno firmato il documento di accordo per la contrattazione sociale dell'anno 2019.
Dopo una valutazione positiva di quanto realizzato nel 2018, ecco gli impegni per il 2019.

Lavoro e impresa

Il Comune di San Marcello Piteglio si impegna a: proseguire nell'attività di incentivazione alle imprese, con meccanismi che possano legare le premialità incentivanti alla creazione di posti di lavoro; realizzare un albo fornitori con precise regole di ingresso e di mantenimento, al fine di garantire la trasparenza e la possibilità di partecipazione delle imprese locali (vista la recente normativa che permette l'assegnazione diretta di lavori e servizi pubblici fino a 150.000 euro tramite la presa visione di tre preventivi); valorizzare l'economia per la filiera delle energie rinnovabili, che metta a disposizione le risorse locali per creare valore aggiunto su tutto il territorio.

Sociale e welfare

Il Comune concorda che il principale fronte di impegno politico sul tema sarà proseguire l'attività di raccordo col territorio e verso la Regione ASL per la difesa e il rilancio dei servizi sanitari in montagna e servizi di pronto soccorso.
Le politiche sociali del Comune, attuate tramite i servizi sociali dell'Unione dei Comuni proseguiranno con particolari iniziative che saranno in particolare: sostegno al micro credito; sostegno ai trasporti scolastici; aiuto per l'acquisto dei libri scolastici.
Il Comune si impegna inoltre al completamento del sistema di video sorveglianza e controllo del territorio, all'utilizzo etico delle risorse attraverso il supporto alle iniziative quali il Centro di riuso e il Banco alimentare, al sostegno alle iniziative per la cura e supporto delle famiglie relativamente alla prima infanzia.

Educazione e istruzione

Acquisito come punto comune il progetto "Campus" lanciato dall'Istituto omnicomprensivo, Comune e sindacati hanno concordato di lavorare per lo sviluppo di percorsi scolastici sulle energie rinnovabili.
Il tema dell'edilizia scolastica in sicurezza resta decisivo: primo fra tutti si sottolineano i lavori in progettazione operativa sul plesso di Maresca e la relativa gestione del periodo transitorio.

Fruibilità del territorio e decoro urbano

Il Comune di San Marcello Piteglio, in accordo con i sindacati, attiverà le operazioni di sua competenza per contenere il rischio idrogeologico e favorire la stabilità delle condizioni del territorio.
Sull'ambito del decoro paesano è stato concordato l'aumento delle attività di sfalcio in particolare nei giardini pubblici e cimiteri, proseguire nelle opere di manutenzione del patrimonio comunale, favorire l'incremento e la fruibilità dei sentieri di vallata (anche a scopo di incentivazione turistica).
Il Comune si impegna inoltre a promuovere un concorso tra le frazioni per premiare le zone più curate dai cittadini.
Si ribadisce l'importanza di creazione di centri come la "Casa Comunale di Crespole", per la sua funzione di modello per le energie rinnovabili e principalmente per il presidio del territorio dal lato sociale. Infine il Comune ribadisce l'impegno di portare a realizzazione un progetto di fattibilità dell'ampliamento delle reti metano assieme al soggetto gestore della rete, che possa essere valutato assieme alla popolazione interessata entro la conclusione dell'anno in corso.
In tremila al carnevale della Montagna Pistoiese

04/03/2019 - In tremila al carnevale della Montagna Pistoiese

Vince il carro di San Marcello. Sul podio anche quelli di Maresca e Cutigliano

E' il carro di San Marcello a vincere l'edizione 2019 del carnevale della Montagna pistoiese. Medaglia d'argento per Maresca e bronzo per Cutigliano.

Al di là delle classifiche, la vittoria più grande è stata dare vita a una giornata di festa per tutta la montagna, unita dall'obiettivo di realizzare questo incredibile evento che ha registrato una notevole affluenza: si stima che i presenti fossero circa tremila.

Sedici le località che si sono sfidate: Limestre, Lolle, Spignana, Popiglio, San Marcello, Pontepetri e Campo Tizzoro, Maresca, Bardalone, Pian degli Ontani, Mammiano, Gavinana, Piteglio, Le Piastre, Cutigliano, Cireglio, Pian del Meo.

I carri sono stati votati sia via sms che da una giuria qualificata, composta dal sindaco di San Marcello Piteglio Luca Marmo, dal prefetto di Pistoia Emilia Zarrilli, dal sindaco di Abetone Cutigliano Diego Petrucci, dal sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, dal comandante dei carabinieri di San Marcello Piteglio.

I tre carri vincitori sfileranno domenica 10 marzo a Pistoia, al carnevale di piazza della Resistenza.

01/03/2019 - Domenica 3 marzo torna il carnevale sulla Montagna pistoiese

A partire dalle 14.30 sedici carri sfileranno fino a piazza Matteotti e saranno votati da una giuria qualificata

Fervono i preparativi per domenica 3 marzo, quando, dalle 14.30, le strade di San Marcello pistoiese si animeranno con le musiche e i colori del Carnevale. Grazie a don Cipriano Farcas, al comitato parrocchiale per le feste e a tutte le organizzazioni di volontariato dei paesi della montagna pistoiese, la sfilata più incredibile dell'anno sta prendendo forma.

Sono sedici i paesi che sfileranno con i carri: Limestre, Lolle, Spignana, Popiglio, San Marcello, Pontepetri e Campo Tizzoro, Maresca, Bardalone, Pian degli Ontani, Mammiano, Gavinana, Piteglio, Le Piastre, Cutigliano, Cireglio, Pian del Meo. Ricordiamo che nel 2018 il carro vincitore era stato quello di Gavinana.

Quest'anno i carri saranno votati oltre che con gli sms anche da una giuria qualificata, composta dal sindaco di San Marcello Piteglio Luca Marmo, dal prefetto Emilia Zarrilli, dal sindaco di Abetone-Cutigliano Diego Petrucci, dal sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, dal comandante dei carabinieri di San Marcello Piteglio.

Il Carnevale della Montagna si svolgerà con una sfilata che parte dai giardini alle porte di San Marcello Pistoiese per arrivare fino in Piazza Matteotti. Condurrà la sfilata il presentatore e attore caratterista Marco Milano (Mandi Mandi).
La manifestazione si aprirà alle 14.00 con momenti di ballo e la votazione tramite sms. Alle 14.30 partirà la sfilata dei carri delle famiglie e amici e subito a seguire i 16 carri paesani votati dalla giuria.

Al termine della sfilata avverrà la premiazione dei partecipanti e poi proseguirà la festa in piazza. Durante la giornata sarà disponibile un punto ristoro con prodotti locali, bomboloni, vin brulè, dolci di carnevale. Saranno anche in vendita i biglietti della lotteria del 7 marzo 2019.

La strada statale sarà chiusa dalle ore 10.00 fino alla fine della manifestazione.

I tre carri vincitori sfileranno anche a Pistoia domenica 10, durante il Carnevale in piazza della Resistenza.

"Siamo molto emozionati - ha dichiarato don Cipriano Farcas - Vedere la montagna che anche quest'anno lavora così tanto per questo evento ci riempie di soddisfazione. Il tre marzo invito tutti voi a salire in montagna e a festeggiare tutti insieme il Carnevale!".
Il consiglio comunale si riunisce il 27 febbraio

26/02/2019 - Il consiglio comunale si riunisce il 27 febbraio

In programma quattro mozioni, l'approvazione del bilancio di previsione 2019-2021, e la nomina dei componenti del consiglio comunale nella commissione di controllo per le attività dell'impianto di Tana Termini

Il consiglio comunale si riunisce mercoledì 27 febbraio a partire dalle 16.30 nella sala consiliare del Palazzo comunale di San Marcello pistoiese in via Pietro Leopoldo.

Il consigliere Carlo Vivarelli del gruppo "partito indipendentista toscano" ha presentato due mozioni: una relativa all'istituzione dei consigli di frazione e una relativa alla creazione di un'area cani nei giardini pubblici di Maresca.

Si passerà, poi, ad altre due mozioni presentate dalla consigliera Venusia Ducci del gruppo "futuro civico". Una riguardante l'intitolazione di una strada, via o luogo del Comune a Norma Cossetto, martire delle foibe; l'altra per il sostegno del Comune di San Marcello Piteglio alla proposta di legge per la revoca della croce al merito al maresciallo Tito.

All'ordine del giorno figurano anche la determinazione delle aliquote per l'anno 2019 dell'addizionale comunale all'Irpef, Imu (imposta municipale propria), Tasi (tassa sui servizi indivisibili) e Iuc (imposta unica comunale).

Quindi sarà la volta dell'approvazione dell'aggiornamento al documento unico di programmazione 2019-2021 e dell'approvazione del bilancio di previsione 2019-2021.

Infine dopo la discussione sul regolamento per la quantificazione della sanzione paesaggistica e sull'acquisizione di un'area per la realizzazione di viabilità comunale, si procederà alla nomina dei componenti del consiglio comunale nella commissione di controllo per le attività dell'impianto di compostaggio di Tana Termini.

Per concludere con il provvedimento di riconoscimento della spesa di somma urgenza per l'intervento sulla strada comunale via di Poggiranda, in località Monte Oppio, a seguito di uno smottamento con cedimento stradale.

Il consiglio comunale è visibile anche in streaming sul sito del Comune (www.sanmarcellopiteglio.info).
Teatro Oltreconfine, il progetto teatrale di Popiglio e Bagni di Lucca, torna in scena con un nuovo appuntamento

25/02/2019 - Teatro Oltreconfine, il progetto teatrale di Popiglio e Bagni di Lucca, torna in scena con un nuovo appuntamento

Martedì 26 febbraio alle 21.00 sarà la volta di "Parenti serpenti" con Lello Arena, per la regia di Carmine Amoroso

Dalle esperienze di piccoli teatri confinanti nasce il progetto Teatro Oltreconfine. Due stagioni teatrali, quelle di Popiglio e Bagni di Lucca, curate rispettivamente dall'Associazione teatrale pistoiese e dalla Fondazione toscana spettacolo, si connettono grazie a questo progetto, suggellato da un protocollo d'intesa fra i Comuni di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano con il Comune di Bagni di Lucca.

Dopo lo spettacolo di Francesco Bottai, ex Gatti Mézzi, di scena al teatro Mascagni lo scorso 19 gennaio, è la volta di due nuovi appuntamenti.

Martedì 26 febbraio, al teatro Accademico di Bagni di Lucca, sarà di scena Lello Arena con Parenti serpenti di Carmine Amoroso; mentre il 30 marzo, sempre alle 21.00 a Bagni di Lucca, toccherà a Tartufo con Giuseppe Cederna, Valentina Sperlì e Roberto Valerio.

L'iniziativa prevede quattro spettacoli (due a Popiglio e due a Bagni di Lucca) con la possibilità di usufruire di un servizio di bus-navetta per spostarsi da San Marcello a Bagni di Lucca e viceversa, che verrà attivato al raggiungimento di quindici adesioni.

Per ulteriori informazioni e per prenotare i biglietti è possibile rivolgersi alla biblioteca comunale Bellucci di San Marcello pistoiese (0573 621289 - 334 7796389).
Sabato appuntamento con i Rock in Movie al teatro Mascagni per una serata all'insegna della musica dei film

07/02/2019 - Sabato appuntamento con i Rock in Movie al teatro Mascagni per una serata all'insegna della musica dei film

Il concerto inizierà alle 21.15. E' possibile prenotare i biglietti rivolgendosi alla biblioteca comunale di San Marcello

Sabato 9 febbraio sulla Montagna pistoiese è in programma un originale spettacolo che combina musica e pellicole: l'appuntamento è alle 21.15 al teatro Mascagni di Popiglio con i Rock in Movie.

La film party band gira l'Italia proponendo nei suoi show due forme d'arte: il rock e il cinema. Il suo repertorio attinge dalle colonne sonore di celebri film: nel corso dell'esibizione, mentre vengono proiettate le scene selezionate, la band ne riproduce le musiche in perfetta sincronia e con trucco e costumi che ne ricordano i protagonisti.

Nato nel 2012, il progetto Rock in Movie ha lasciato il segno grazie alle collaborazioni live con Stef Burns, chitarrista di Vasco Rossi, Huey Lewis e Alice Cooper e, successivamente, con la vocalist Clara Moroni.
Il Comune di San Marcello Piteglio si racconta su Facebook e Instagram

31/01/2019 - Il Comune di San Marcello Piteglio si racconta su Facebook e Instagram

Il Comune di San Marcello Piteglio è social: una pagina Facebook e un profilo Instagram si sono recentemente affiancati ai tradizionali strumenti di comunicazione dell'ente.

La pagina Facebook (@ComuneSanMarcelloPiteglio) verrà utilizzata dall'Amministrazione comunale soprattutto per diffondere informazioni di pubblica utilità, aggiornamenti relativi all'allerta meteo, notizie su bandi, viabilità, tributi, scadenze. Per i cittadini sarà anche un canale attraverso cui segnalare eventuali problematiche.

Il profilo Instagram (@sanmarcellopiteglio), invece, si concentrerà sulla promozione del territorio, degli eventi in programma, delle tradizioni e delle bellezze locali.

A disposizione degli abitanti di San Marcello e di Piteglio c'è anche un servizio informativo via WhatsApp, attivo già da diverso tempo al numero 348/8063380. Dalla home-page del sito istituzionale si accede alla pagina dedicata, che contiene tutti i dettagli per aderire.

28/01/2019 - A San Marcello Piteglio è attivo PagoPA: il sistema consente il pagamento elettronico delle tasse e dei tributi comunali in modo semplice, veloce e sicuro

Al momento la piattaforma è utilizzabile per versare l'imposta comunale sulla pubblicità ma presto permetterà anche di effettuare i pagamenti relativi ai servizi di mensa, trasporto e illuminazione votiva

Il Comune di San Marcello Piteglio ha aderito a PagoPA, il sistema nazionale per i pagamenti elettronici realizzato dall'Agenzia per l'Italia Digitale. La piattaforma consente ai cittadini e alle imprese di effettuare versamenti alle Pubbliche amministrazioni in modo semplice, veloce, sicuro e multicanale: online, tramite sportello bancario o postale e presso i punti abilitati che aderiscono all'iniziativa.

La procedura per i pagamenti online, attiva tutti i giorni 24 ore su 24, è accessibile dalla home-page del sito istituzionale www.comune-sanmarcellopiteglio.info, sia attraverso la sezione "Servizi on line" sia tramite l'icona PagoPA. Sarà sufficiente inserire il proprio codice fiscale, il codice Iuv reperibile sulla bolletta e seguire le istruzioni.

In alternativa, l'avviso ricevuto per posta potrà essere consegnato alle banche o agli altri prestatori di servizio di pagamento aderenti all'iniziativa oppure effettuato tramite i canali messi a disposizione dai soggetti in questione (home banking, Atm, app per dispositivi mobili...).

Per il momento PagoPA è attivo in via sperimentale per la sola imposta comunale sulla pubblicità 2019, le cui bollette saranno recapitate alle aziende nei prossimi giorni. Dalle settimane successive sarà possibile effettuare i pagamenti relativi ai servizi di mensa, trasporto e illuminazione votiva nonché usufruire di un servizio personalizzato (riservato agli utenti in possesso di tessera sanitaria o Smart card riconosciuta) volto alla conoscenza della posizione debitoria dell'utente nei confronti del Comune.

Il sistema PagoPA fa parte delle iniziative che le Pubbliche amministrazioni devono realizzare e promuovere nell'ambito dell'Agenda digitale insieme ad Anpr (l'Anagrafe nazionale della popolazione residente), Istanze online, Spid (il Sistema pubblico di identità digitale) e Italia Login, con l'obiettivo di razionalizzazione e contenere la spesa pubblica, garantendo l'omogeneità dei servizi offerti ed elevati livelli di sicurezza.

L'elenco dei punti abilitati a ricevere pagamenti tramite PagoPA è disponibile alla pagina agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa/dove-pagare.

24/01/2019 - Sabato sera al teatro Mascagni appuntamento con i Mothership per una serata all'insegna del rock che ha fatto la storia

Il concerto della tribute band dei Led Zeppelin inizierà alle 21.30. E' possibile prenotare i biglietti rivolgendosi alla biblioteca comunale di San Marcello

Sabato 26 gennaio sulla Montagna pistoiese è in programma una serata all'insegna della musica rock: a partire dalle 21.30 il teatro Mascagni di Popiglio ospiterà l'esibizione dei Mothership, tribute band dei Led Zeppelin.

Il gruppo - composto dal cantante Andrea Ranfagni, dal chitarrista e cantante Marco Felix, dal bassista Manuel Lando e dal batterista Francesco Paluan - prende il nome dall'omonima raccolta di successi della celeberrima band hard rock britannica, pubblicata nel 2007 dall'etichetta Atlantic Records.

I Mothership porteranno sul palco del teatro Mascagni le indimenticabili sonorità dei Led Zeppelin, autori di brani che hanno fatto la storia della musica come Stairway to heaven e Whole lotta love.

L'evento è organizzato dall'assessorato alla Cultura del Comune di San Marcello Piteglio. Il biglietto del concerto ha un costo di 8 euro. I biglietti possono anche essere prenotati rivolgendosi alla biblioteca comunale di San Marcello (0573/621289).

15/01/2019 - Il Comune di San Marcello Piteglio sostiene le imprese del territorio dando loro l'opportunità di richiedere il rimborso totale della Tari entro il 28 febbraio

I contributi sono dedicati ai piccoli esercenti di frazioni con meno di cinquecento abitanti e a imprese di nuovo insediamento o nuova costituzione. Queste ultime potranno beneficiare anche di rimborsi sull'Imu

Il 28 febbraio scadono i termini per richiedere i contributi destinati alle imprese previsti dal regolamento approvato nel marzo dello scorso anno dal Comune di San Marcello Piteglio.

Gli incentivi sono a favore dei piccoli esercenti che operano in frazioni con meno di cinquecento abitanti - esercizi di vicinato (alimentari e non) e bar con superficie di vendita (a cui ha accesso la clientela) non superiore a 150 m - e delle imprese di nuovo insediamento o nuova costituzione sul territorio comunale.

Nello specifico, il regolamento prevede la possibilità, per tre anni (2018-2020), di richiedere il rimborso totale della Tari sia da parte dei piccoli esercenti sia delle nuove attività (queste ultime, in caso di acquisto di locali, potranno beneficiare anche di indennizzi sull'Imu).

Entro febbraio sarà possibile richiedere il rimborso sulla base di quanto versato nel 2018. La domanda dovrà essere presentata utilizzando gli appositi modelli scaricabili dal sito web del Comune (www.comunesanmarcellopiteglio.info) e allegando la documentazione che provi l'effettivo pagamento della Tari.

L'Amministrazione comunale, verificata la regolarità della domanda, provvederà all'erogazione del contributo entro 60 giorni dal suo arrivo. Il rimborso non sarà effettuato nel caso in cui il richiedente non sia in regola con il pagamento di qualsiasi altra entrata tributaria o extra-tributaria dovuta all'ente.

Il personale dell'ufficio tributi (0573/621285) è a disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti.

27/12/2018 - Il Comune di San Marcello Piteglio sigla il protocollo d'intesa con la Regione Toscana

I due enti si impegnano a definire un accordo di programma entro il 30 giugno 2019, che conterrà i dettagli operativi e temporali degli interventi

Rigenerazione urbana, sanità, viabilità, sviluppo economico e sociale: sono alcuni dei temi su cui verte il protocollo di intesa tra il Comune di San Marcello Piteglio e la Regione Toscana, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale. Il protocollo nasce dal programma regionale di sviluppo 2016-2020, che dedica una particolare attenzione alle politiche per la montagna, ponendosi la finalità di ridurre le disparità territoriali, garantire l'accessibilità e qualificare i servizi di trasporto e sanitari. Si tratta di una piattaforma ampia, contenente una pluralità di ambiti di attenzione che dovranno essere affinati nei prossimi mesi e convergere verso uno specifico accordo di programma.

Ecco, nel concreto, le azioni che il protocollo mette in campo:

- la rigenerazione urbana dell'area denominata Santa Caterina, ex conservatorio leopoldino nel cuore di San Marcello ormai in abbandono. Sul complesso in questione il Comune si è già mosso nella direzione di promuovere uno studio di fattibilità allo scopo di delinearne le vocazioni funzionali;

- la realizzazione di un modello operativo di sanità montana, che potrebbe avvalersi degli spazi del Santa Caterina, allo scopo di incrementare il ventaglio dell'offerta socio sanitaria del presidio ospedaliero di San Marcello;

- l'utilizzo pieno del Villone, struttura di proprietà della Regione Toscana, ad oggi parzialmente utilizzata dal Comune come mensa scolastica;

- l'impegno nel promuovere, presso i soggetti competenti, una progettazione di livello definitivo-esecutivo di un tronco di viabilità, alternativo alla SS 66, in grado di by-passare la frazione di San Marcello Capoluogo, prevedendone la realizzazione per stralci successivi da collocarsi in tempi certi.

Il protocollo prevede da una parte l'impegno del Comune di San Marcello Piteglio a tessere i rapporti sul territorio con i soggetti pubblici e privati, oltre ad occuparsi della fase progettuale; dall'altra l'impegno della Regione Toscana ad affiancare e collaborare con il Comune,oltre a mettere a disposizione il complesso del Villone, di proprietà regionale. Il Comune di San Marcello Piteglio e la Regione Toscana stabiliscono anche che l'attuazione del protocollo d'intesa è subordinata alla sottoscrizione di un accordo di programma contenente i dettagli, operativi e temporali, nonché la disciplina degli interventi e dei rapporti in essere.

L'accordo dovrà essere definito e sottoscritto entro e non oltre il 30 giugno 2019.

"Una bella piattaforma - commenta il sindaco Luca Marmo - per la quale mi sento di ringraziare i consiglieri del territorio e l'assessore Fratoni oltre, naturalmente, al Presidente Rossi. Uno strumento che crea le premesse, e la giusta massa critica, per affrontare problemi impegnativi che da anni reclamano una soluzione".

"E' la prima intesa complessiva tra un Comune della nostra provincia e la Regione - dichiara il consigliere regionale Pd Marco Niccolai - ed è il frutto di un lavoro di squadra, assieme al Sindaco Marmo che ha sempre tantissimi spunti innovativi, durato mesi. Ringrazio il Presidente Rossi per aver accolto la nostra sollecitazione. Questo è un primo ed importante passo: inizia subito il nostro lavoro per la concretizzazione di questi reciproci impegni per lo sviluppo della Montagna. Impegni che non sono più generici ma chiari e condivisi: un bel passo avanti".

12/12/2018 - Nuovo piano sanitario regionale: le prime impressioni

L'amministrazione di San Marcello Piteglio fa il punto sul piano sanitario sociale integrato regionale 2018-2010 e lancia l'incontro con Regione Toscana e Asl nella seconda metà di gennaio

Il Comune di San marcello Piteglio fa il punto sul processo di redazione del piano sanitario sociale integrato regionale 2018-2020, che sta arrivando a conclusione. "Abbiamo potuto esaminarne la bozza, commenta il sindaco di San Marcello Piteglio Luca Marmo, ed abbiamo rilevato come diverse delle criticità e delle istanze che erano contenute nel documento unitario della nostra consulta della salute abbiano trovato attenzione".

Ecco alcuni dei punti più rilevanti evidenziati dall'amministrazione montana:

- la presenza di un capitolo dedicato alle aree periferiche (insulari e montane), dove si delinea il ruolo dei piccoli ospedali, sottolineando la necessità che vi sia un pronto soccorso indipendentemente dal bacino di utenza, un'attività chirurgica ambulatoriale e una forte integrazione con la rete di area vasta e con i servizi territoriali;

- la necessità di mettere in atto meccanismi incentivanti, anche in deroga alla normativa vigente, per assicurare la presenza e permanenza di figure professionali nei nostri territori;

- la necessità che negli ospedali periferici ci sia un'attività di hospice e la possibilità di eseguire cicli chemioterapici; indicazione questa che pare venire incontro a quanto evidenziato dal documento della consulta della salute.

Alla luce di queste prime impressioni, l'amministrazione di San Marcello Piteglio ritiene che ci siano ormai le condizioni per programmare l'incontro, chiesto dalla consulta della salute stessa, con la dirigenza regionale della sanità e con la dirigenza ASL ; incontro che, dalle interlocuzioni con gli organi competenti, si collocherà nella seconda metà del mese di gennaio. Sarà quella l'occasione per vedere come si pensa di tradurre in progetti attuativi i principi contenuti nel piano.

"A questo si aggiunga il fatto - conclude il sindaco Marmo - che stiamo interloquendo da mesi con la Regione Toscana allo scopo di elaborare una strategia complessiva di rilancio del sistema dei servizi sulla nostra montagna. In questa strategia i servizi sanitari rivestono un ruolo centrale. Il percorso di concertazione è ormai prossimo alla sua formalizzazione e andrà a convergere verso un protocollo di intesa i cui contenuti saranno resi noti in occasione dell'incontro pubblico che si sta delineando".
Secondo incontro pubblico sui Progetti integrati territoriali (Pit)

03/12/2018 - Secondo incontro pubblico sui Progetti integrati territoriali (Pit)

Si terrà mercoledì 5 dicembre nella sala consiliare del Comune di San Marcello Piteglio

Secondo incontro pubblico per parlare delle opportunità offerte dal bando sui Progetti integrati territoriali. L'appuntamento, fortemente voluto dall'Amministrazione comunale, è previsto per mercoledì 5 dicembre alle 21.00, presso la sala consiliare del Comune di San Marcello Piteglio.

L'attivazione dei Progetti integrati territoriali (Pit) è finalizzata all'aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità. In questo caso il tema di interesse è la "riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agro-silvo-pastorale ad essi collegato". Il Pit può essere sottoscritto e presentato sul sistema informativo di ARTEA dal capofila del progetto a decorrere dalla data di pubblicazione sul BURT del bando con successiva proroga e pertanto entro le ore 13 di lunedì 14 gennaio 2019. Durante l'incontro in Comune verranno spiegati più nel dettaglio le finalità del bando, i beneficiari e i finanziamenti disponibili. Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.
A Campo Tizzoro si accende il progetto Mo.To.R.E.

29/11/2018 - A Campo Tizzoro si accende il progetto Mo.To.R.E.

Grazie ai finanziamenti del Comune di San Marcello Piteglio e della Regione Toscana, nella ex Sedi nasce un centro di ricerca e sviluppo delle energie rinnovabili. La struttura è stata inaugurata la settimana scorsa


Fare di Campo Tizzoro un centro di ricerca e sviluppo delle energie rinnovabili che operi a favore di tutto il territorio regionale: è questo l'obiettivo del progetto Mo.To.R.E., la cui sede è stata ufficialmente inaugurata la settimana scorsa negli spazi della ex Sedi.

Mo.To.R.E. - l'acronimo sta per Montagna Toscana Ricerca Energie - è un consorzio costituito da sette aziende della provincia di Pistoia (lo studio di progettazione Argos Engineering, lo studio di ingegneria e consulenza tecnica Centro ricerche e attività industriali, l'azienda del settore impiantistico Idrotec, l'azienda forestale Orlandini Antonio, lo studio di ingegneria Rinfreschi Enrico, l'azienda del settore meccanico Stern Progetti e l'azienda di informatica e telecomunicazioni Utl Informatica) e presieduto da Luca Tanganelli.

Il consorzio si è aggiudicato il bando indetto dal Comune di San Marcello Pistoiese per la realizzazione, a Campo Tizzoro, all'interno del capannone Collaudi della ex Sedi, ora di proprietà comunale, di un centro di studi e innovazione dedicato alle energie "green". La gara prevedeva un finanziamento pari a 1.100.000 euro, di cui un milione proveniente dalla Regione Toscana e la parte restante dalle casse comunali.

L'elaborazione dell'idea alla base del bando e il coordinamento delle risorse hanno visto tanti soggetti coinvolti in un impegno sinergico: Provincia, Camera di Commercio di Pistoia, Uncem Toscana, Regione e Comune di San Marcello Piteglio. Da sottolineare anche l'attenzione mostrata dalla Fondazione Caript.

Adesso che i lavori sono stati completati, Mo.To.R.E. è una realtà tangibile. L'impianto sperimentale, completamente progettato e realizzato dal consorzio (anche grazie alle notevoli competenze delle società partecipanti), utilizza il legno della Montagna pistoiese per la produzione del "cippatino". Si tratta di una nuova alternativa al pellet per stufe onnivore che si ottiene sia dal legno vergine essiccato, stagionato e vagliato, sia da parti di sottobosco non adatte alla produzione del cippato per gassificatori. Il cippatino consente un'ottimizzazione dei costi di produzione poiché una buona percentuale può essere prodotta da scarti legnosi spesso abbandonati nei boschi perché non utilizzabili in altri modi.

"Mo.To.RE. rappresenta un centro di servizi - commenta il sindaco Luca Marmo -, un incubatore di impresa, il cuore pulsante di una serie di attività e di iniziative che si pongono l'obiettivo di fare della Montagna pistoiese un luogo di eccellenza nell'utilizzo della risorsa bosco. Un punto di arrivo che è al contempo un punto di partenza per battere le vie inesplorate delle energie rinnovabili quale motore di crescita per le nostre comunità".

"La sinergia tra enti e privati - aggiunge l'assessore allo sviluppo Giacomo Buonomini - che ha portato a compimento il progetto Mo.To.R.E. è la base per continuare ad aiutare le imprese del nostro Comune proseguendo sulla strada del supporto e degli incentivi, che abbiamo già messo in campo, anche con nuove iniziative, per start-up e piccoli esercenti".

La sede e l'impianto del progetto Mo.To.R.E. sono stati inaugurati il 22 e 23 novembre scorsi. Il primo giorno si è tenuto l'evento istituzionale che ha visto protagonisti i soggetti finanziatori: presenti, oltre al sindaco Luca Marmo e all'assessore comunale allo sviluppo economico Giacomo Buonomini, l'assessore regionale Marco Remaschi, che ha definito l'iniziativa come "un modello di sviluppo per i territori montani", il presidente della Provincia Rinaldo Vanni e i tecnici del consorzio.

La seconda giornata, invece, è stata aperta dal convegno scientifico "Il volano delle energie sostenibili", coordinato e supportato dalle associazioni di categoria Cna Toscana Centro e Cia Toscana Centro. Sono intervenuti l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, che ha ribadito l'importanza dell'economia circolare, il presidente di Cia Toscana Centro Sandro Orlandini, la presidente di Cna Toscana Centro Elena Calabria, il presidente di Cna Industria Toscana Centro Riccado Gorgeri, il vicepresidente di Cna Industria Nazionale Argeo Bartolomei, il presidente di Cna Toscana Andrea di Benedetto e il direttore di Cna Toscana Nicola Tosi.

Il pomeriggio è stato animato da una tavola rotonda sul tema "Come fare sinergia tra mondo della ricerca e delle imprese", moderata dal giornalista Sauro Romagnani, a cui hanno partecipato - oltre all'assessore Buonomini, a Bartolomei, Orlandini e di Benedetto - Nicola Fantini di Cnr Enterprise Europe Network e il direttore delle attività produttive della Regione Toscana Albino Caporale, che ha messo al centro del dibattito le tante azioni innovative attuate sulla Montagna pistoiese, dai contributi alle start- up del Comune di San Marcello Piteglio alle potenzialità del progetto Mo.To.R.E. come riferimento regionale e possibile sede distaccata delle ricerche del Cnr.

Numerose le presenze registrate nel corso della due giorni e grande l'interesse verso l'impianto per il trattamento del legno e la produzione del "cippattino". Le istituzioni presenti hanno ribadito come il progetto sia andato oltre ogni previsione: da qui la volontà di farne un modello virtuoso.


Validatori