Comune di San Marcello Piteglio


Contesto Pagina

PRUNETTA - LE LARI - SORGENTE DEL RENO

PAESE

PRUNETTA e la sua CHIESA

Questa frazione del Comune è posta a cavallo fra le valli del torrente Lima che scorre verso il mar Ligure e quella del fiume Reno che scorre verso l'Adriatico. Il paese ha origini storiche molto importanti che risalgono al primo millennio e sorge in un punto di transito che tra l'XI ed il XIII secolo risultava un passo appenninico di notevole importanza strategica. Grazie a queste caratteristiche il luogo fu sede a quel tempo dell'Ospizio dei Cavalieri Templari della Croce Brandegliana, ubicato sulla strada che congiungeva il territorio pistoiese a quello della Garfagnana. Sembra che proprio sulle macerie di questo importante ospizio siano nate le prime case del paese di Prunetta., nome che potrebbe derivare dalla stortura di "pruno", che nel gergo locale significa "spina".
La chiesa ha origini più recenti: nel 1667 il nobile milanese Gerolamo de' Grassi, comandante del distaccamento militare locale del governo mediceo, fece erigere un oratorio dedicato alla Beata Vergine Maria, affinché le truppe potessero assistere alle cerimonie sacre. Nel 1785 il Vescovo Scipione de' Ricci lo elevò a chiesa parrocchiale con il titolo di San Basilio Magno. Nel corso degli anni il piccolo oratorio subì numerosi interventi di trasformazione ed ampliamento fino a raggiungere nel 1939 l'aspetto attuale. In questo stesso anno Leonetto Tintori fu chiamato a decorare la volta del catino absidale e le 14 stazioni della Via Crucis. Nel 1953 fu rialzato anche il campanile.

SORGENTE DEL RENO

Dopo aver lasciato alle spalle il portone di ingresso della chiesa, voltando a destra in Via Le Lari e poi subito a sinistra in salita, si raggiunge un'ampia terrazza panoramica che guarda la pianura in direzione di Pistoia. Dopo appena 400 mt., superate le ultime case, inizia lo sterrato e dopo circa 1 km di leggera salita, il percorso raggiunge le sorgenti del fiume Reno a quota 960 mt. Sopra la sorgente c'è una terrazza naturale circondata da faggi e castagni adibita ad area picnic dove è possibile sostare e dove è stata costruita una fontana alimentata dalle acque del fiume.
Gli escursionisti più allenati possono proseguire l'itinerario poiché sarà possibile, attraversando un folto bosco, raggiungere il monte delle Lari dove al centro di un pianoro è posta una imponente croce di ferro.
Più avanti si incontra l'Oasi Dynamo (vedere voce dedicata).
Fontana


Validatori